Tour dell'Armenia

image

Tour dell'Armenia

Tradizioni millenarie e paesaggi autentici

Periodo

9 giorni
dal: 17-10-2019 al 25-10-2019
VIAGGIO CONFERMATO

N.B.: Le escursioni extra saranno confermate al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.



  Partenza da Milano  1.490,00 €
SUPPLEMENTO SINGOLA  250,00 €
Tasse aeroportuali ed eventuali supplementi volo esclusi: l'importo verrà comunicato al momento della prenotazione
Tour NON valido per la promozione "Buono Fedeltà"
Hotel    
La quota comprende
* Volo dall’aeroporto prescelto per Yerevan ritorno in classe economica e franchigia bagaglio 20 kg * Trasferimenti da/per aeroporto Hotel in Armenia * Tour in minibus dal 2° al 8° giorno * Sistemazione hotel 4****, trattamento di pensione completa * Guida in Italiano per l’intera durata del tour dal 2° al 8° giorno * Ingressi inclusi * Cena in ristorante tipico con musica * Assicurazione medico - bagaglio
La quota non comprende
Eventuale supplemento volo, le tasse aeroportuali, i trasferimenti da/ per l’aeroporto in Italia, i pranzi e le cene libere, le bevande ai pasti, le escursioni facoltative, le mance, le tasse di soggiorno, gli extra in genere e tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”.

1° Giorno: Italia – Yerevan
Partenza individuale dall’aeroporto di preferenza, disbrigo delle operazioni aeroportuali e partenza con volo per Yerevan. Disbrigo delle formalità doganali. Incontro con la guida e trasferimento in albergo, sistemazione e pernottamento.

2° Giorno: Yerevan - Echmiatsin - Zvartnots - Yerevan
Prima colazione in hotel e partenza per la visita panoramica della capitale armena definita la “città rosa” per il colore delle pietre: Piazza della Repubblica, l’Università Statale, il Parlamento, il Palazzo Presidenziale, l’Accademia delle Scienze, l’Opera. Visita del Museo Statale di Storia, che conserva preziose testimonianze del passato armeno dall’antichità fino ai giorni nostri (chiuso il lunedì). Proseguimento per l’antica capitale di Vagharshapat, l'attuale Echmiadzin, il luogo più sacro dell'Armenia e sede Patriarcale del Catolicos, la maggiore autorità della Chiesa Armena. Il nome attuale nasce dalla leggenda secondo la quale Cristo, il solo e unico figlio, con la sua venuta ha mostrato col suo martello d’oro a San Gregorio l’lluminatore il posto dove la prima chiesa doveva venire costruita. Visita della Cattedrale di Echmiadzin e del vicino parco dove sono esposte alcune khatchkar, le "Croci di Pietra". Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio rientro a Yerevan, visitando lungo il percorso le affascinanti rovine della grandiosa cattedrale di Zvartnots, eretta nel VII secolo: belle colonne disposte a cerchio, con aquile scolpite nei capitelli, e il magico sfondo del monte Ararat innevato. Rientro a Yerevan. Cena in un ristorante e pernottamento in hotel.

3° Giorno: Yerevan – Saghmosavank - Amberd - Sanahin - Haghpat
Prima colazione. Visita del Monastero Saghmosavank - monastero dei salmi (XIII secolo), che si trova a 5 km a nord di Hovhannavank, nel villaggio Saghmosavan, sulla riva destra del fiume Kassakh. Visita della fortezza di Amberd e la chiesa del X secolo; talvolta, nella tarda primavera e anche in autunno, potrebbe succedere che questa strada sia chiusa per neve. Breve foto-stop vicino ai monumenti dedicati alle lettere dell'alfabeto armeno e il Monumento di Santa Croce, costruito come un simbolo di 1711 anni di cristianesimo armeno. Pranzo in ristorante. Attraversando un paesaggio di colline e vallate si raggiunge lo splendido complesso monastico di Sanahin (IX-XIII sec.): malgrado sia sotto la protezione dell’UNESCO, pare abbandonato, con l’erba che cresce sui tetti; la posizione è quanto mai pittoresca e il sito appare idilliaco. La tappa successiva è Haghpat, un altro bellissimo monastero del IX-XIII sec.. Cena e pernottamento in hotel a Haghpat.

4° Giorno: Haghpat - Akhtala - Haghartsin - Sevan - Tsakhkadzor
Prima colazione. Partenza per la visita del complesso monastico fortificato di Akhtala (X-XIII sec.). Il monastero ha molti bastioni come difesa e per molto tempo è stato importante centro spirituale e culturale dove vivevano e lavoravano i più famosi artisti e politici armeni. Superata la cittadina di Dilijan, dalle caratteristiche abitazioni tradizionali e le tipiche botteghe degli artigiani che lavorano il ferro e il legno, con una deviazione si raggiunge la vallata del fiume Aghstev dove è situato il complesso monastico di Haghartsin (X°-XIII°sec.). Il sito, le vecchie pietre, i boschi che lo circondano, il vicino forno, il grande refettorio con le panche di legno: tutto è molto bello e di effetto. Escursione nel centro storico culturale costruito con lo stile classico di Dilijan. Pranzo in ristorante locale e proseguimento verso il lago Sevan situato a 1900 metri di altitudine. Sevan rappresenta sicuramente uno dei punti più belli e panoramici dell’Armenia. Visita al monastero Sevanavank (IX secolo) sulla penisola. La penisola, con due chiese del monastero che la dominano offre una notevole vista panoramica. Partenza per la regione di Kotayk. Cena e pernottamento in hotel a Tsakhkadzor.

5° Giorno: Tsakhkadzor - Noraduz – Selim – Yeghegis - Jermuk
Prima colazione e partenza verso il villaggio di Noraduz dove si trova un cimitero di khachkar (pietre croci), tante lapidi risalenti al IX al XV secolo, tutte queste stele sono sparsi per entrambe le parti in questo grande campo che porta la memoria in silenzio. Partenza per il passo Selim e visita del caravanserraglio costruito dal Principe Cesare Orbelyan. Proseguimento per la regione di Vayots. Pranzo in un ristorante locale e visita della chiesa di Zorats, che si trova nel villaggio di Yeghegis. Cena e pernottamento in hotel a Jermuk.

6° Giorno: Jermuk - Tatev - Khndzoresk - Goris
Prima colazione. Jermuk è una famosa località per le sue acque minerali, che ha molte sorgenti naturali da cui sgorgano le acque calde con proprietà curative e terapeutiche. Passeggiata con degustazione di acqua nella Galleria delle Acque. Partenza per il villaggio di Tatev con la funivia più lunga del mondo "Tatever" (due vie), se il tempo lo permette(chiuso il lunedì). Visita del monastero fortificato di Tatev (IX – XIII sec.) capolavoro dell’architettura armena. Pranzo in ristorante e partenza per il villaggio di Kndzoresk dove si trovano grotte artificiali, risalenti al I secolo a.C., tuttora utilizzate. Khndzoresk offre la vista più spettacolare dell'Armenia antica, in cui gli uomini della caverna hanno riseduto nelle cavità delle montagne maestose, coltivando le valli sotto le loro case rocciose. Sistemazione in hotel a Goris, cena e pernottamento.

7°Giorno: Goris - Karahunj - Noravank - Khor Virap - Yerevan
Prima colazione e sosta nella zona di Sisian per la visita dell’antico osservatorio astronomico di Karahunj (5000 a.C.) dove i menhir posti in ordine matematico coprono un intero campo. Partenza per la regione di Vayots Dzor. Attraversando un canyon di 8 km di lunghezza si giunge al meraviglioso complesso monastico di Noravank, particolarmente famoso per le sue architetture, con le chiese di San Karapet e di Astvatsatsin. Pranzo in ristorante e visita del monastero di Noravank (XIII-XIV sec.) e proseguimento per la regione di Ararat. Visita del monastero di Khor Virap, famoso luogo di pellegrinaggi. Il monastero sorge nel luogo di prigionia di San Gregorio l'Illuminatore, a cui si deve la conversione dell'Armenia. Il complesso si trova nel territorio dell’antica capitale del Regno Armeno Artashat. Rientro a Yerevan cena e pernottamento in hotel.

8° Giorno: Yerevan - Garni - Geghard - Yerevan
Prima colazione. Visita dell'istituto e museo di Matenadaran, dove sono custoditi antichi e preziosi manoscritti. Nella sala dell'esposizione sono presenti i manoscritti che rappresentano diversi aspetti dell'arte e scienza d'Armenia medievale (chiuso domenica e lunedì). Visita del monumento dei Martiri del Genocidio situato sulla collina di Tsitsenacaberd, la "Fortezza delle Rondini" e del museo di Tsitsernakaberd. Partenza per la regione di Kotayk con sosta al sito e al tempio pagano di Garni (I sec.). Pranzo a casa di un abitante locale e partecipazione alla preparazione del pane tradizionale chiamato “Lavasch”. Proseguimento per il splendido Monastero di Ghegard, chiamato con il nome della lancia che trafisse il corpo di Cristo. Il monastero è ubicato in un profondo canyon molto spettacolare. Rientro a Yerevan e passeggiata al mercato artigianale chiamato "Vernissage" (tutto il mercato è visitabile solo il sabato e la domenica). Cena in un ristorante tipico con musica tradizionale, pernottamento in hotel.

9° Giorno: Yerevan – Italia
Tempo a disposizione in città e in base all'orario del volo trasferimento all'aeroporto per il disbrigo delle formalità d'imbarco. Partenza per la città di provenienza.

IL PROGRAMMA POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI

HOTEL PREVISTI e similari:

- Yerevan: Hotel Metropol 4**** / Hotel Ani Plaza Hotel 4**** / Hotel Aviatrans ****

- Haghpat: Hotel Qefo 3***

- Tsakhkadzor: Hotel Multi Rest **** / Hotel Russia Complex ****

- Jermuk: Hotel Nairi ****

- Goris: Hotel Mina ****